Abbiamo 19 visitatori e nessun utente online

Scuola primaria e secondaria di primo grado
Le domande di iscrizione on line dovranno essere presentate dalle ore 8:00 del 7 gennaio 2020 alle ore 20:00 del 31 gennaio 2020
Dalle ore 9:00 del 27 dicembre 2019 è possibile avviare la fase della registrazione sul sito web www.iscrizioni.istruzione.it.
I genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale (affidatari, tutori) accedono al servizio "Iscrizioni on line", disponibile sul portale del MIUR (www.istruzione.it).
E' possibile visitare le nostre scuole primarie (*) nella giornata di SCUOLA APERTA prevista in ciascuna sede: (*) Nolli-Arquati viale Romagna, 16/18  (14 gennaio ore 14.30)- Bonetti, via Tajani, 12 (9 gennaio ore 14.30) -  Toti via Cima, 15  (8 gennaio ore 10.30)
Qualora necessario, gli assistenti amministrativi forniranno  l'assistenza necessaria alla compilazione della domanda d'iscrizione dal lunedì al venerdì dalle ore 11.00 alle ore 13.00 previo appuntamento telefonico 02 88447131. 

Quale approccio può avere la scuola per affrontare il tema dell’emergenza climatica, frutto del riscaldamento globale? Qual è il suo ruolo nella promozione della cultura della sostenibilità?

 Il 2019 potrebbe essere l’anno della svolta in cui, sull’onda di una crescente attenzione mediatica, le coscienze si risvegliano per agire concretamente nel rispetto della prima casa che gli uomini abitano: la Terra. Non a caso, l’attivista svedese Greta Thunberg, a soli 16 anni, ha invitato a pensare al nostro pianeta come a una casa in fiamme. Un’immagine forte che ha condotto le giovani generazioni a chiedere ad “alta voce” la garanzia di un futuro certo e possibile. Tuttavia, risvegliare le coscienze non è semplice, soprattutto se l’invito è quello di cambiare il proprio stile di vita.

La scuola si presenta come una palestra essenziale per lo sviluppo della cultura della sostenibilità. I bambini di oggi sono gli adulti di domani e la giusta consapevolezza del problema costituisce il primo step per modificare l’approccio alla vita di ogni giorno. Le tematiche legate al climate change sono, oggi più che mai, al centro dell’attenzione di dirigenti, insegnanti e alunni: è tra i banchi di scuola che si educa alla sostenibilità, sensibilizzando sul tema ulteriori contesti formativi tra cui la famiglia, i centri di aggregazione, i luoghi ricreativi, dove lo stare insieme favorisce la condivisione di azioni positive nel rispetto dell’altro e della natura.
L’I.C. Guido Galli è attivamente impegnato nella promozione della cultura della sostenibilità attraverso le diverse discipline: lo studio della Storia e della Geografia per acquisire nel tempo e nello spazio una maggiore consapevolezza tra passato, presente e futuro; quello delle Scienze e della Tecnologia per focalizzare l’attenzione sui rischi nei quali incorre la nostra specie e sulle possibili soluzioni innovative per conservarla. Inoltre, nell’ambito delle diverse attività scolastiche, si cerca di diffondere buone pratiche per contrastare lo spreco di cibo, anche mediante il coinvolgimento di associazioni di volontariato che ritirano prodotti non utilizzati. In quest’ottica, il pranzo diventa un momento per l’adozione di comportamenti sostenibili da applicare alla vita di tutti i giorni, come l’utilizzo di prodotti plastic free e biodegradabili e l’attenta differenziazione dei rifiuti.

L’I.C. Guido Galli considera la sostenibilità come una vera e propria disciplina da integrare al piano formativo: uno strumento da consegnare alle nuove generazioni per costruire un futuro più consapevole.

Il Dirigente scolastico

Dott.ssa Maria Leonardi